Inizializzazione in corso Inizializzazione in corso Inizializzazione in corso Inizializzazione in corso
Magis_Logo.jpg

BRAND
Magis

Magis
Magis, fondata dell'italiano Eugenio Perazza nel 1976, si è imposta nel tempo come uno dei brand italiani più importanti in ambito internazionale.
Con il supporto di grandi designer di livello internazionale è riuscita a sviluppare nel tempo prodotti dal design moderno e introducendo nuove tecniche di lavorazione.
Tra i progetti più importanti possiamo ricordare:

- Step di Andries e Hiroko Van Onck (1984): È stato il primo prodotto a caricare le batterie di Magis, sia dal punto di vista del design, sia dal punto di vista della cassa. In vent’anni ne sono state prodotte un milione. Oggetto superimitato anche da aziende di alto lignaggio.
- Bombo di Stefano Giovannoni (1986): Uno straordinario successo commerciale sul piano internazionale, tuttora vivissimo. Oggi Bombo è un’icona, ha creato uno stile. È supercopiato e superimitato. Ma il Bombo resta il Bombo. Le sue copie un’altra storia, un altro capitolo che non è un capitolo di creatività e design.
- Bottle di Jasper Morrison (1994): Un oggetto che ha dato lustro a Magis collezionando moltissimi premi di design e guadagnandosi un posto nelle collezioni permanenti di molti musei delle arti contemporanee, come il MoMa di New York
- Air-Chair di Jasper Morrison (2000): Un progetto avanzato sul piano tecnologico, la prima monoscocca al mondo concepita in air-moulding
- Chair_One di Konstantin Grcic (2003): Un progetto fortemente innovativo. Rappresenta un esempio moderno di impiego della pressofusione di alluminio. Il suo disegno è lasciato più al vuoto che al pieno con conseguente economia di materiale. Ottimamente accolta dal mercato e dalla critica.
- Me Too (2004): Una collezione di oggetti e mobili per bambini dai due ai sei anni. Un’operazione condotta e gestita attraverso designer che sanno pensare con la testa dei bambini.

CHIUDI

RECUPERA PASSWORD

Inserisci la tua E-mail

INVIA PASSWORD