Inizializzazione in corso Inizializzazione in corso Inizializzazione in corso Inizializzazione in corso
Barber_Osgerby_logo.jpg

DESIGNER
Barber Osgerby

Barber Osgerby
"Osservando il filo conduttore che percorre il lavoro di Edward Barber e Jay Osgerby, si nota un alto livello di coerenza e diversificazione, un'unione di integrità, sostanza e modernità nel loro design.
Non ci sono elementi superflui: la funzione definisce la forma in una maniera che è semplice ed intuitiva in quanto guidata da uno spirito libero di sperimentazione unito alle più avanzate tecnologie". Lucy Bullivant 2006.

Durante gli ultimi dieci anni Edward Barber e Jay Osgerby hanno operato a livello multidisciplinare, dando vita a molti prodotti, dall'arredamento, ai prodotti per l'illuminazione, agli accessori per la casa, ai ristoranti, ai negozi, alle bottiglie e ai prodotti per l'elettronica per aziende sia europee, che asiatiche che americane.

Edward Barber e Jay Osgerby hanno studiato insieme architettura al Royal College of Art di Londra e nel 1996 hanno dato vita a BarberOsgerby. Nel loro studio situato a Trellick Tower, West London, hanno progettato per primo Loop Table, prodotto da Isokon nel 1997. Il tavolo riscosse un tale successo che i designer furono notati da Giulio Cappellini e questo rappresentò l'inizio di una lunga collaborazione con il famoso imprenditore italiano.

Molti dei loro lavori della prima fase creativa erano legati alla piegatura e alla lavorazione dei laminati. L'utilizzo delle piegature crea strutture poderose possono portare il peso di una persona, pur mantenendosi incredibilmente leggere.

Nel 1999 BarberOsgerby furono chiamati dalla Levi's a far parte di un team che stava sviluppando l'ingegnosa linea "Engineered Jeans". BarberOsgerby si occuparono della produzione di due appendiabiti per l'esposizione della linea in tutti i 90 negozi Levi's sparsi nel mondo.

Gli incarichi iniziarono a differenziarsi nel 2002, quando fu loro commissionato di progettare gli arredi per una cattedrale sulla costa meridionale dell'Inghilterra e ottennero inoltre dalla Coca-Cola l'incarico di progettare una bottiglia per una nuova bibita che l'azienda stava sviluppando, "Ipsei".

Questi progetti così diversi mostrano la flessibilità e la capacità di Edward e Jay nel definire progetti sia per arredi di carattere artigianale prodotti in serie, sia, dall'altro lato, per una bottiglia in PET che viene prodotta alla quantità di 1.200.000 esemplari al giorno.
Lo stesso anno completarono il primo negozio di Manhattan di Stella McCartney con arredi prodotti da Cappellini appositamente per questa boutique.

CHIUDI

RECOVERY PASSWORD

Insert your E-mail address

SEND PASSWORD